1. MoMA

Fondato nel 1929, il MoMA è uno dei musei più famosi di New York, con oltre 100.000 opere d’arte moderna, la stragrande maggioranza realizzate da grandi nomi quali MatissePicassoCezanneRothkoPollock e molti altri. Lo scopo è esporre le opere d’arte basate sulle idee più creative emerse dalla fine del XIX secolo fino a oggi. Da non perdere anche la visita al giardino di sculture.

 

 

 

2. New Museum of Contemporary Art

 

Inaugurato di recente il New Museum of Contemporary Art è un vero spettacolo per gli occhi: una pila alta sette piani di “scatole” bianche dalla’aria eterea sovrapposte in modo asimmetrico. Le sorprese non si limitano solo agli esterni, ma continuano anche oltrepassata la soglia, perchè l’unico museo cittadino dedcato all’arte contemporanea ha scelto di proporre opere audaci e all’avanguardia in forme nuove.

 

 

 

 

 

 

 

3. Whitney Museum of American Art

Fondato negli anni ’30, la straordinaria collezione esposta in questo museo comprende opere di Edward Hopper, Jasper Johns, Jackson Pollock e Marc Rothko. La sua missione è quella di essere provocatorio, intento che comincia sin dal suo esterno con un edificio brutalista, ovvero con cemento a vista, che ospita una collezione che predilige esplicitamente l’arte americana d’avanguardia.

 

 

 

 

 

4. Guggenheim Museum

L’ampio edificio a spirale di Frank Lloyd Wright è esso stesso un capolavoro scultoreo, e la sua bellezza quasi offusca la collezione d’arte del Novecento custodita al suo interno. Salite all’ultimo piano servendovi dell’ascensore e cominciate la visita da lì, scendendo via via lungo il percorso. La collezione Guggenheim comprende opere di Picasso, Chagall, Pollock e Kandinskij.

 

 

5. The Metropolitan Museum of Art

 

E’ il più popolare richiamo turistico di New York e uno dei più grandi musei d’arte del mondo con una collezione che vanta due milioni di pezzi, dai reperti archeologici delle antiche civiltà fino all’arte moderna. Una volta all’interno della Great Hall, procuratevi una piantina e dirigetevi alle biglietterie. E’ preferibile individuare esattamente quello che desiderate vedere e dirigervi in quella direzione, prima che la stanchezza abbia il sopravvento.